Home societa' anoressia e bulimia….queste sconosciute.

anoressia e bulimia….queste sconosciute.

7 min di lettura
15
0
556

In questi giorni Oliviero Toscani, il famoso fotografo, ha fatto uno scatto che campeggia su molti cartelloni pubblicitari delle nostre citta, raffigurante una modella anoressica. Lo scatto ha creato, come sempre accade in Italia, la solita levata di scudi da parte di tutti perchè, ormai è chiaro, in Italia la cosa principale è nascondere, occludere, sfuggire.
L’importante è che l’orco sia in un angolo, nascosto, invisibile e soprattutto che non si faccia vedere.

Io invece ritengo che la foto “shock” di Toscani abbia sbattuto in faccia a tutti noi un problema dalle gigantesce proporzioni, spesso sottovalutato; basti vedere le statistiche mediche e renderci conto che oggi, nei paesi occidentali, industrializzati, “civili”, la principale causa di mortalità dovuta a fenomeni psichichi è proprio l’anoressia (http://www.anoressia-bulimia.it/).

Su internet basta fare una ricerca delle parole magiche “PRO ANA” (pro anoressia) e “PRO MIA” (pro bulimia) per comprendere come il fenomeno si sia ormai ramificato anche in rete.

Riporto solo alcune frasi e non commento, lascio a voi la parola, il pensiero, la riflessione:

“DECALOGO PRO-ANA
I 10 Comandamenti
1) Se non sei magra, non sei attraente;
2) Essere magri è più importante che essere sani;
3) Compra dei vestiti, tagliati i capelli, prendi dei lassativi, muori di fame, fai di tutto per sembrare più magra; 4) Non puoi mangiare senza sentirti colpevole;
5) Non puoi mangiare cibo ingrassante senza punirti dopo;
6) Devi contare le calorie e ridurne l’ assunzione di conseguenza;
7) Quello che dice la bilancia è la cosa più importante;
8)Perdere peso è bene, guadagnare peso è male;
9) Non sarai mai troppo magra;
10) Essere magri e non mangiare sono simbolo di vera forza di volontà e autocontrollo.


“5 chili di merda. Non chiedo tanto, puttanaeva. e’ possibile che solo io non ci riesca?! Giuro, 5 chili. 5 chili mi separano dalla felicità.
(18 anni, 1.65 m, 41 kg)”

 


“L’emozione del digiuno totale, dello svenire di colpo, dell’effetto di bicchieri di aceto e succo di limone a stomaco vuoto, del correre fino allo svenimento fisico, degli effetti da eccesso di caffeina e chi lo sa, se siete fortunati, anche la morte.
(17 anni, 1.70 m, 39 kg)”

 


“1 kg in 4gg! Avrei potuto fare di meglio, ma per ora prendiamolo per buono!?Ho preso il lassativo stasera. Domani mattina devo essere assolutamente 500 gr in meno! Vi voglio un mondo di bene! SCRIVETE!
(19 anni, 1.70 m, 42 chili)”

 


“40.3!!! (applausi!) Voglio diventare bellissima e vincente. Se ne pentirà, mi rimpiangerà, mi rivorrà e io sono forte e decisa nel no. V.V.T.T.T.B.
(17 anni, 1.63 m, 40 kg)”

 


“Sono un maiale schifoso.
(17 anni, 1.65 m, 39 kg)”

 


“Oggi, dopo due anni, mi sono tornate le mestruazioni. Non capisco perché. Eppure non sono ingrassata, peso sempre 37 chili. Però ho qualcosa di diverso in faccia. Sembro più felice.
(19 anni, 1.67 m, 37 kg)”

 


“C’è un demone dentro di me, credo. Il demone della bruttezza che si è impossessato di me. Che mi fa star ben rintanata in casa e che quando esco mi fa apparire come una palla rotolante e insignificante.
(19 anni, 1.70 m, 42 kg)”

 


“Vorrei svegliarmi e trovarmi dentro un corpo piccolissimo. Tornare indietro e avere di nuovo 5 anni. Vorrei essere la cosa più piccola nelle braccia di qualcuno.
(18 anni, 1.73 m, 39 kg)”

 

“trucchi per vomitare
ecco i trucchi che uso io per vomitare.potete aggiungerne altri.


li metto in ordine di quali secondo me funzionano di più.
“accessori”
1)dita
2)spazzolino [io soffoco quasi però]
3) abbassalingua
4) bacchetta cinese [attente ke nn vada in gola]
“prima di vomitare”
1)bevo tanta acqua tt di un fiato..tipo mezzo litro..poi aspetto un minuto e vado in bagno
2) bevo un bel bicchiere di latte ke aiuta
3) coca cola e bevande gassate (ma le calorie ke ci sn dentro mi spaventano)

 


oppure…
bevo tanta acqua, poi mi stendo a pancia in sotto cn dei cuscini sotto la pancia, e il cibo torna su..

 


Però quello ke funzia meglio è quello dell’acqua secondo me! io faccio in 2-3 minuti neanke fosse un film!
ciao..”

 

….Frasi copiate ed incollate da altri blog:
http://www.macchianera.net/2006/11/21/ana_non_mama.html
http://dentroimieisilenzi.blogspot.com

Ti è piaciuto il mio articolo?

Ricevi tutte le novità dell'etrusco direttamente nella tua casella di posta

Non preoccuparti, non faccio spam!

è Solution Architect e Full Stack Developer specializzato nell’analisi, progettazione e realizzazione di sistemi complessi in ambito Transportation. Dal 2007 è anche blogger con il nickname "etrusco" che ha associato alla sua brand identity; cura personalmente i contenuti di molti altri blog, website e forum. Ha inoltre realizzato molte webapp e siti di ecommerce. La passione per internet, per i nuovi media e per la tecnologia in generale gli permettono di stare sempre al passo con i nuovi linguaggi e le più innovative metodologie di programmazione. Adora sua moglie, le sue due figlie, la fotografia analogica e questo blog.

Carica più articoli correlati
Carica più per Alessandro De Marchi
Carica più in societa'

15 Commenti

  1. Miss

    22 novembre 2007 a 20:05

    Non potete capire,per questo giudicate e non capit,non capite

  2. alex

    23 novembre 2007 a 16:58

    Ciao “Miss”,
    nessuno sta giudicando nessuno. Forse non hai colto il senso del post…volevo solo porre l’attenzione su un problema che spesso viene sottovalutato, ma porre l’attenzione non significa “giudicare”! Il tutto è nato dalle polemiche che hanno seguito lo scatto di Toscani.
    Perchè dici…”non potete capire?”…

  3. Anonimo

    29 novembre 2007 a 15:44

    Non ho mai sofferto di anoressia, ma so cosa significa odiare se stessi, so cosa significa desiderare di essere visti, amati e accettati e so cosa significa privarsi di tutto per non soffrire! Ma io ho scelto. Ho scelto di voler bene a me stessa, di imparare ad amare la vita così come è, ho scelto di non essere influenzabile, manipolabile, schiava delle illusioni. Sono andata a curarmi e penso che sia stata la scelta più coraggiosa della mia vita. Farsi del male è la strada più facile, nonostante la sofferenza e i sacrifici che ci sembra di fare. Farsi del bene è la strada più ripida, ma richiede molta meno sofferenza e sacrificio di quel che si immagini. Farsi del bene e scegliere di vivere richiede amore e coraggio. Chi è pro-ana è sprovvisto dell’uno e dell’altro.

  4. alex

    30 novembre 2007 a 10:23

    Sottoscrivo pienamente la tua analisi…

  5. nataibrida

    28 febbraio 2008 a 11:34

    la strada più facile volersi bene?
    perchè esiste un concetto oggettivo di facie e difficile?

    non ho mai sofferto di anoressia ma ho scelto di volermi bene dici, e allora, come fai a sapere di aver preso la strada più complessa?

    chi non sa, racconta di ciò che conosce, ma senza permettersi di giudicare su ciò che non ha mai provato.

    stessa s*****ata del “ti capisco” quando c’è un lutto, di chi non l’ha mai vissuto.

    lasciare parlare chi ha competenza.
    i confronti sono utili, non commenti come qquello fatto da te, in cui ti senti migliore ma nonostante tutto non ti esponi…

    io la tua analisi non la sottoscrivo per nniente.
    bye bye babe

  6. Alex

    28 febbraio 2008 a 11:55

    Mi piace del tuo commento il fatto che ci metti la faccia e ti esponi in prima persona a differenza dell’anonimo, di questo te ne do atto.

    Non condivido l’idea che solo chi vive un problema ne può discutere, parlare ed analizzare…il confronto e l’apertura mentale, la riflessione e la consapevolezza sono il sale della vita e si può, anzi si deve, discutere senza giudicare, perchè siamo dotati di una testa e di un cuore, di una etica e di una capacità di giudizio che prescinde dal coinvolgimento in prima persona.

    Comunque grazie per il tuo lucido intervento.

  7. Nicky

    25 giugno 2008 a 11:15

    Io sn d’acc cn miss… nessuno c può capire in questo mondo, sn sl capaci a giudicarci!!!

  8. Alex

    25 giugno 2008 a 12:43

    Sono daccordo che non si deve giudicare….ma dire che nessuno può capire e comprendere mi sembra un’idea piuttosto “egocentrica” sull’analisi del problema.

  9. Nicky

    26 giugno 2008 a 10:12

    non c’entra essere “egocentrica”, ma vedere le cose dal mio punto di vista…
    Ma vedere le cose da fuori è sempre facile, se siete così bravi date qualche consiglio concreto, invece k tante parole al vento!!!

  10. Alex

    26 giugno 2008 a 10:26

    Perchè se provo a parlare del problema vengo subito attaccato?….perchè non capisco? perchè non ci sono dentro?

    Non ho mai detto che io sia la persona più adatta a risolvere certe problematiche, non ho mai detto che mi sento il giudice inquisitore, non ha mai attaccato nessuno!

    Ho solo detto che a tutto c’è sempre una soluzione, magari difficilissima, lontana, ardua….ma c’è sempre una soluzione!

    Basta solo volerlo, basta non chiudersi in se stessi e pernsare che il mondo intero sia incazzato con noi e non ci capisca…non è questa la giusta strada da percorrere!

    Ecco perchè ho detto che la frase: “tanto non mi capisce nessuno” è a mio avviso…”egocentrica” perchè esistono professori, psicologi, centri specializzati, amici, confidenti….insomma ci sono una infinità di persone che potrebbero aiutare chi vuol essere aiutato…

    Basta volerlo, è s

  11. Alex

    26 giugno 2008 a 10:27

    Basta volerlo, è sicuramente la strada più difficile…lasciarsi andare è assai pià semplice!

    Però ti prego…non dirmi più “non puoi capire”…se non capisco allora cerca di fammi capire tu…

    Per come la vedo io..non è cosi che ti aiuti

    Ciao

  12. Nicky

    27 giugno 2008 a 09:26

    da spiegare qui è complicato e troppo lungo… se c fosse un modo x parlarne in privato ti spiegerei tutto…
    xkè nn è così facile cm sembra è vero k tutto si può risolvere… ma nullaè come sembra… se c’è un modo x sentirci in privato ne potremmo parlare…

  13. massimo

    29 dicembre 2008 a 15:56

    Firma una petizione online (solo 1 minuto):

    http://firmiamo.it/basta-promozione-disturbi-alimentari

    Sono sensibile alle problematiche legate al disagio alimentare, e ho pensato di fare qualcosa di utile promuovendo una petizione online, non per raccogliere firme, ma per raccogliere e-mail per sensibilizzare il Ministro per lo Sviluppo Economico affinché metta al bando tutti quei messaggi sui vari media che possano favorire l’ulteriore diffondersi di questa terribile piaga moderna.

    Se raccoglierò abbastanza firme sarò in grado di portare questa petizione per sensibilizzare chi è in grado di modificare lo stato delle cose: per questioni ‘romantiche’ la raccolta cesserà il 14 febbraio 2009. Ti chiedo di firmare, se sei d’accordo, e anche di diffondere il link ai tuoi amici/e.

    Grazie

    C’è stato un cambio di server. precedentemente la petizione era ospitata sui sever di Tiscali ed era raggiung

  14. Etrusco

    30 dicembre 2008 a 02:31

    Fatto….

  15. Giulia

    1 giugno 2013 a 19:41

    La gente non giudica, esprime solamente I suoi pensieri, è logico che ognuno ha il proprio punto di vista.
    Rischiare tutto perchè abbiamo a casa specchi che non ci mostrano come siamo veramente ma come noi c’immaginiamo? Beh allora preferisco 7 anni di sfiga ma continuare a vivere felice, piuttosto che continuare a corrodermi l’esofago e l’intestino a forza di vomitare…Ma che vita è?
    Io mi permetto di “giudicare” perchè ci sono passata anch’io, da quando andavo all’asilo ero sempre la grassa bambina esclusa e presa in giro da tutti gli altri bambini, all’età di 12 anni ho scoperto che soffrivo di un disturbo della tiroide, ero contenta perchè il mio ingrassare era causato da questo disturb, ma allo stesso tempo no, perchè sapevo che sarei stata ancora di più presa in giro perchè “malata”. A quei tempi pesavo 98kg.
    Pensavo che non avrei nemmeno mai avuto un ragazzo, e invece no!, quando l’ho conosciuto pesavo 85kg.
    Ma x paura di perderlo ho cominciato a non mangiare, avevo il reflusso di acidi perchè il mio stomaco era VUOTO, andavo Avanti ad acqua e frutta…ero arrivata a pesare 55kg, il mio sogno, ma in faccia ero orribile, avevo un fisico stupendo, mi si vedevano le costole e il bacino, ma non ero più me stessa, stavo ogni santo giorno a litigare con il mio ragazzo per quanto ero nervosa, ormai il mio cervello era andato in tilt…rischiavo di perdere tutto, ma alla fine ho capito che stavo facendo per l’ennesima volta solamente del male a me stessa, così piano piano ho ricominciato a mangiare, a credere in me stessa e a considerare le persone al mio fianco, non dico di essere una strafica, però sono una bella ragazza, anche con le mie curve…ora peso 62/63kg!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Caffeina Christmas Village: la magia del Natale nel centro storico di Viterbo

Se siete alla ricerca di un luogo incantato dove riscoprire la magia del Natale allora que…