Home ideas Crisi Finanziaria, ma sono a rischio i nostri risparmi?

Crisi Finanziaria, ma sono a rischio i nostri risparmi?

9 min di lettura
9
0
60

Faccio un veloce blob dei titoli che in queste ultime ore circolano in rete:

crisi …
risparmi a rischio …
banche che chiuderanno …

Una miriade di informazioni, tesi e teorie atte a terrorizzare noi umili lettori, noi esperti di tutto tranne che di finanza, mercati ed investimenti.

Dove sta la verità? dov’è la ragione? …purtroppo non lo so! (interessante articolo del sole24ore)

Posso solo fare ciò che sempre ho fatto ossia informarmi, chiedere e cercare di correre ai ripari; si perchè a noi è concesso solo correre ai ripari, riusciamo a chiudere la stalla solo dopo la fuga dei buoi.

Non mi interessa se il capitaliamo sia in crisi o no, anche perchè è una vita che sostengo che prima o poi sarebbe accaduto visto quanto si è esagerato con le speculazioni, a me interessa capire se al giorno d’oggi ha ancora senso la parola “risparmio” e dico questo per due semplicissimi motivi.

Il primo riguarda la capacità di risparmio che le famiglie hanno, praticamente vicina allo zero. I tassi dei mutui aumentano (e lo sappiamo tutti), aumenta la benzina, le bollette e….bla bla bla…..il solito discorso, forse banale, forse demagogico ma questa è la vita, quella reale fatta di pane e bollette. Dimenticavo, aumenta tutto tranne il salario, quello è fermo ormai da anni (tranne qualche spicciolo che di tanto in tanto ci danno per farci contenti); cosi ti affanni, cerchi di risparmiare quattro soldi con immensa fatica, magari il TFR (che a noi giovani è stato scippato) e poi cosa succede?….

…succede che questi soldi che ti sei faticosamente guadagnato decidi di investirli, un investimento sicuro badi bene, senza azioni o cose del genere. Così ti affidi ad un professionista, una persona che sappia darti un consiglio perchè tu sai “coltivare banane” ma non sai come “risparmiare” in maniera intelligente. Il professionista ti consiglia e tu lo ascolti, fai ciò che ti dice, gli affidi i tuoi risparmi. Poi un bel giorno ti svegli e…..BOOOOOOOOMMMMM!!!
I rispami non ci sono più! fico vero?
Non tanto per chi ci capita e vi assicuro che capita, sempre più spesso (vedi annozero di giovedi).

“Ci dispiace ma l’azione è crollata a causa dei mutui subprime che hanno risentito dei derivati che hanno fatto scendere il tasso di stronzaggine della banca che bla bla bla…..”, tu continui a non capire un cazzo, tu vuoi solo i tuoi soldi, non chiedi altro perchè devi pagare il mutuo, devi far studiare tuo figlio e non ti importa se in America hanno cartolarizzato dei mutui rischiosissimi perchè tu in America non ci sei mai stato e probabilmente nemmeno ci andrai mai. Vuoi solo i tuoi soldi, ma quelli non ci sono più! ….Magia del capitalismo…..

Provate a fare una domanda di questo tipo ad un “esperto”:

<<Scusi, ho quattro soldi in banca, in un conto corrente semplice ovviamente non investiti in azioni, posso dormir tranquillo?>>

sai cosa ti risponde?

<<Non lo so….le consiglio solo di DIFFERENZIARE!>>

Si perchè in fondo in fondo sono convinto che non ci capiscano una mazza nemmeno loro, perchè se veramente fossero dei professionisti capaci saprebbero anticipare le catastrofi (Parmalat, Bond Argentini, Cirio, etc…) invece no, questo non accade mai. Dovrebbero essere loro a dominare il mercato ed invece….il mercato non si domina, il mercato va da sè, il mercato è un’entità dotata di una sua coscienza, sapiente e autoreferenziale, il mercato è un fottutissimo essere umano che si gestisce da solo, il mercato è intelligente!

…mmmhhhhmmmm….spetta, forse ora sono io a non capirci unca perchè….forse lo sanno, forse loro i soldi li spostano PRIMA dello tsunami, forse scappano prima che la nave affondi, loro stanno sui buoi e noi cretini cerchiamo di chiudere la stalla, loro lo conoscono bene il mercato, sanno come farlo funzionare, come spremerlo…anzi come spremerci.

Sentite questa…ho chiesto in un forum tematico se tenere i soldi su un conto deposito tipo conto arancio o similare fosse sicuro…sapete cosa mi hanno risposto?

<<preleva tutto, al massimo ci perdi gli interessi annuali ma almeno hai salvo il tuo gruzzolo!>>

Preleva tutto, togli tutto anche dai conti correnti! Questo mi è stato detto….Crederci? Riderci su? Catastrofismo ingiustificato? Di chi fidarsi? Non lo so….

L’ultima (questa è forte) poi chiudo:

<<Non lasciare sul conto più di 100.000 euro>>

Sapete perchè? Perchè le banche, quasi tutte, aderiscono al fondo interbancario di tutela dei depositi che preserva noi poveri correntisti da eventuali crisi e/o fallimenti bancari, questa la norma:

“Il legislatore italiano ha recepito la direttiva con il D.L. del 4 Dic 1996 n 659, in cui si prevede che il limite massimo di rimborso, richiamato dallo Statuto del FITD, non può essere inferiore a 103.291,38 Euro, per depositante.” fonte FITD

Detto ciò cosa ci rimane da fare?….Bòh! forse ha ragione Grillo quando dice di chiudere tutto e rimettere i soldini (tanto sono pochi) sotto il materasso, come facevano le nostre saggie ed amate nonne.

Per chiudere in bellezza, qualche link:

Ing direct è sicura? La risposta dell’ADUC.
banche e rischio
derivati
sei mesi decisivi
ing direct è sicura?
Falso allarmismo?
Repubblica.it risponde……
Rampini ed “il giorno del contagio
interessante articolo del sole24ore
bache affiliate al fondo interbancario di tutela dei depositi

Ti è piaciuto il mio articolo?

Ricevi tutte le novità dell'etrusco direttamente nella tua casella di posta

Non preoccuparti, non faccio spam!

è Solution Architect e Full Stack Developer specializzato nell’analisi, progettazione e realizzazione di sistemi complessi in ambito Transportation. Dal 2007 è anche blogger con il nickname "etrusco" che ha associato alla sua brand identity; cura personalmente i contenuti di molti altri blog, website e forum. Ha inoltre realizzato molte webapp e siti di ecommerce. La passione per internet, per i nuovi media e per la tecnologia in generale gli permettono di stare sempre al passo con i nuovi linguaggi e le più innovative metodologie di programmazione. Adora sua moglie, le sue due figlie, la fotografia analogica e questo blog.

Carica più articoli correlati
Carica più per Alessandro De Marchi
Carica più in ideas

9 Commenti

  1. acor3

    3 ottobre 2008 a 10:51

    e chi c***o li ha mai visti 100.000 euro 😀

  2. Astrid

    3 ottobre 2008 a 12:00

    ma…non so se dobbiamo preoccuparci piu dei nostri risparmi…che di noi stessi.

  3. Etrusco

    3 ottobre 2008 a 12:21

    Io direi di preoccuparci di noi stessi perchè….questo sistema l’abbiamo creato noi!

  4. dany12

    4 ottobre 2008 a 08:36

    ciao,Etrusco.Non sono molto d’accordo conte.Questo sistema l’hanno creato le precedenti generazioni(io ho 27 anni e sto comprandomi casa),che non hanno pensato ai figli,non hanno investito sul mattone quando era giusto,mentre loro ,invece,si sono ritrovati tranquillamente,grazie ai loro di genitori,appartamenti sicuramnete non di 40-45 mq!Non pensi sia anche questo?

  5. Etrusco

    6 ottobre 2008 a 10:52

    Su questo sicuramente hai ragione, anche se più che parlare di generazioni parlerei di “periodi storici” diversi, un tempo uno stipendio era sufficiente per mantenere una famiglia e fare una casetta, oggi possiamo anche scordarcelo!

  6. Umbe

    6 ottobre 2008 a 21:08

    “si prevede che il limite massimo di rimborso, richiamato dallo Statuto del FITD, non può essere inferiore a 103.291,38 Euro, per depositante.”
    Mi spiegate cosa significa NON PUO’ ESSERE INFERIORE A 103.291,38 ?
    Significa che se ho 10.000 € son fottuto,
    mentre se se ne ho 200.000 € vengo rimborsato ?

  7. Etrusco

    7 ottobre 2008 a 00:11

    Significa che al massimo ti rimborsano 103.291,38 Euro….cmq questo se la banca fallisce…e se questo succede “so caxxi” amari per tutti!!! : - )

  8. elisa

    7 ottobre 2008 a 14:09

    Qual è il problema? Lasci nel conto al massimo 103.291,38 euro e sei tranquillo.

  9. Etrusco

    7 ottobre 2008 a 16:57

    Premessa….io tutti quei soldi non li ho mai avuti ; - )
    Cmq oggi stavo sentendo che i 103.291,38 sono per “persona” e non per “conto corrente” ossia se hai N conti con 103.291,38 su ognuno e ti falliscono tutte le banche (stra-sf**a), ti romborsano solo 103.291,38 e non N*103.291,38.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

idee regalo da donna: le migliori occasioni per un natale senza pensieri

Idee regalo da donna: le migliori occasioni per un natale senza pensieri Il Natale si sta …