Home ideas Rinegoziare il mutuo da tasso fisso a variabile, ora mi cita anche Repubblica!

Rinegoziare il mutuo da tasso fisso a variabile, ora mi cita anche Repubblica!

4 min di lettura
3
0
53

Tempo fa scrissi un articolo su quanto sia stato difficile rinegoziare il mio mutuo da variabile a fisso, questo l’articolo :

Rinegoziare un mutuo, le bugie delle banche.

Oggi noto con stupore che l’articolo viene citato da Repubblica al link:

Mutui, la rinegoziazione è una favola (e la surroga quasi impossibile)

Cito testualmente l’articolo:

C’è chi rinegozierebbe, ma la banca nicchia
Tuttavia c’è chi è convinto che la rinegoziazione potrebbe convenirgli, ma la banca non gliela propone. Alessandro De Marchi, esperto informatico, scrive sul suo blog: “Quattro anni fa ho stipulato un mutuo a tasso variabile con la mia banca ed ora mi ritrovo, come molte persone in Italia, con una rata cresciuta a dismisura”. Dato l’aumento dei tassi, la rata di Alessandro è cresciuta dagli iniziali 262 agli attuali 350. E dunque si è rivolto alla banca per rinegoziare, ma è stato scoraggiato. “Se io rinegoziassi a tasso fisso senza variare alcunchè delle altre voci – conclude Alessandro – andrei a pagare una rata di 323 euro e a fine ammortamento avrei restituito ben 5.000 euro in meno alla mia banca di interessi. Ecco perché, da ottimi professionisti, ci sconsigliano di rinegoziare”.

Evidentemente il tema è scottante e di grande attualità e di certo non sono le ultime norme in tema di rinegoziazione ad averne attenuato la portata….le persone continuano a faticare nel pagare le rate del mutuo.

Io, come scritto più volte, per la rinegoziazione ho ragionato da informatico e non da economista, calcoli alla mano (e non complessi vi assicuro) mi sono detto: “O son cretino io o mi prendono in giro” perchè non si comprende come sia possibile che rinegoziando a tasso fisso la rata sia scesa….ancora oggi non riesco a comprendere!

Ora è più di un anno che al mutuo non penso più, ho la mia rata fissa e non mi interesso più di Euribor di Tan e Taeg dello Spread, dei rialzi della BCE o cose similari; interessarmi a ciò non mi appassionava, non mi piaceva, ma dovevo farlo perchè costretto.

Costretto a tutelarmi, ad auto-informarmi per sopravvivere nella giungla del libero mercato dove le persone sono ormai solo clienti, budget e guadagno, se cedi il passo sei out, se non conosci vieni ingoiato, divorato e dimenticato.

Piccolo appunto anche per Repubblica che…quando cita articoli dimentica sempre di indicare la fonte!

Carica più articoli correlati
Carica più per Alessandro De Marchi
Carica più in ideas

3 Commenti

  1. mago28

    18 settembre 2008 a 10:29

    mo so ca… loro! ua ua ua
    intanto i tassi aumentano…porc….

  2. Anonimo

    19 settembre 2008 a 23:09

    ciao ale… sono mesi ke cerco di capirci qualcosa, ki mi dice di rinegoziare,ki di nn farlo. cmque numeri alla mano, fa lo stesso,x me è arabo!!! Sò soltanto ke da una rata di euro 470 mensile sono arrivata a pagare euro 598: - ))!! Con un mutuo di 30 anni …. e tutto x 76 mq di casa,in piu bollette varie ,senza dimenticare il condominio ke kiede cifre astronomiche neanche fossi ai parioli!!! Ora se prima mi volevo prostituire xkè incazzata: - ))) tra breve lo x pagarmi il mutuo.Baci Danila

  3. Etrusco

    20 settembre 2008 a 15:34

    Ciao Dani,
    cavolo…..certo che devi rinegoziarlo!!!! Se vai avanti cosi ti ritrovi a pagare il doppio della rata!
    Ma che spread hai? Ed il tasso?
    PS: Non sapevo che ti fossi comprata casa…Brava

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Caffeina Christmas Village: la magia del Natale nel centro storico di Viterbo

Se siete alla ricerca di un luogo incantato dove riscoprire la magia del Natale allora que…