Home marketing Come aprire un blog

Come aprire un blog

9 min di lettura
0
0
198
come-aprire-un-blog

Vorresti aprire un blog tutto tuo ma non sai come fare? Stai cercando qualche spunto e qualche utile consiglio in tal senso?

Allora sei nel “post” giusto, l’amico Dario Bongiovanni ha scritto per tutti i lettori di pensando.it questa utilissima guida su “Come Aprire un Blog“.

Chi è Dario? Dario è un copywriter, consulente SEO freelance che si occupa da molti anni di web marketing per aziende, e-commerce e strutture ricettive.

Lasciamo quindi la parola a Dario ed ai suoi preziosi consigli su come aprire un blog.

Come aprire un blog

Aprire un blog, oggi, non è una cosa estremamente difficile, lo sapevi?

Bastano pochi minuti del tuo tempo e un investimento davvero minimo per iniziare. Indipendentemente da quale sia l’obiettivo finale che ti prefiggi, se quello di avere uno spazio personale in cui riportare i tuoi pensieri in ordine più o meno sparso, oppure se disporre di un potentissimo canale di comunicazione aziendale, aprire un blog è davvero molto semplice. In questa guida andiamo a vedere, passo dopo passo, quello che devi fare.

Un passo indietro, perché aprire un blog?

Prima ancora di avventurarti nell’apertura del tuo blog, devi avere ben chiaro in mente perché lo vuoi fare. Vuoi usarlo per comunicare con i tuoi clienti? Sei alla ricerca di un diario virtuale o punti a guadagnare denaro?

Soprattutto se vuoi fare del tuo blog uno strumento di promozione e/o guadagno, devi avere una chiara strategia da seguire, oltre che tempo e pazienza.

La strategia base per avere un blog di successo

Per prima cosa ti sarà fondamentale stabilire degli obiettivi: perché hai bisogno di un blog? Qual è lo scopo ultimo che vuoi raggiungere?

Una volta che hai capito questo, dovrai stabilire un dato argomento di cui scrivere. La terza cosa da decidere è a chi dovrai rivolgerti: persone competenti sull’argomento e allora avrai bisogno di un linguaggio, se possibile, tecnico, oppure utenti alle prime armi e allora dovrai necessariamente parlare in un linguaggio “normale”?

La definizione del target è fondamentale per studiare una strategia di promozione sui social, piattaforme di cui oggi non si può fare a meno per attrarre visite sul proprio sito web.

Infine, dovrai capire che grado di impegno hai intenzione di dare al tuo progetto, tenendo presente che fino a che non riuscirai a dedicare alla tua idea un certo periodo di tempo in maniera più o meno fissa, è estremamente difficile uscire dalla massa.

Per diventare un blogger di successo occorrono impegno e costanza, oltre che ovviamente, come detto, una valida strategia di base.

Come aprire un blog, l’alternativa gratuita

Indubbiamente è possibile aprire un blog senza spendere neanche un centesimo, ma devi sapere che tale scelta ti limiterà sempre nei risultati che potrai ottenere.

Due delle più usate piattaforme di blogging gratuite sono Blogspot e WordPress.com . Entrambe mettono a disposizione uno spazio sui rispettivi siti web, all’interno del quale creare i contenuti. L’indirizzo web del proprio blog sarebbe qualcosa come mioblog . blogspot . com , oppure mioblog . wordpress . com .

I limiti di questa scelta sono principalmente due:

Sei un ospite della piattaforma che hai scelto, dunque il blog non sarà mai veramente tuo;

Se vuoi avere un blog professionale, scegliere uno spazio gratuito non ti permetterà di dare questa impressione.

Aprire un blog, perché è meglio avere uno spazio proprio

La miglior soluzione per aprire un blog oggi è scegliere uno spazio hosting a pagamento, completamente autonomo, all’interno del quale possiamo fare quello che vogliamo (o quasi).

Il costo di questa soluzione è davvero irrisorio:

Spazio hosting, che parte da una decina di euro l’anno. I server più economici hanno dei costi che partono da poco più di 10 euro ogni 12 mese e garantiscono tutto il necessario per iniziare ad avere il proprio spazio sul web. Sono gestiti a 360° dall’hosting da cui avete acquistato lo spazio, è la classica soluzione “zero preoccupazioni”;

Piattaforma di blogging, ovviamente WordPress. Perché? E’ la più semplice da usare, la più intuitiva, la migliore da un punto dei vista dell’ottimizzazione e completamente gratuita.

Con una minima spesa si avrà a disposizione uno spazio web dove poter avere un sito “tutto proprio”, che dà sicuramente più opportunità anche perché è più professionale.

Tutto quello che devi fare per aprire un blog seguendo questa seconda strada è quello di fare il download gratis la tua copia di WordPress, caricarla sul tuo spazio web tramite un software di FTP, una volta terminato visitare il tuo sito web e seguire i passi della procedura di installazione che saranno mostrati sullo schermo. Il tutto richiede pochissimi minuti; per una guida passo dopo passo ti consigliamo di leggere il nostro testo su come creare un blog da zero con WordPress.

Aprire un blog, le conclusioni

Abbiamo visto che è davvero semplicissimo aprire un blog, basta solo pochissimo tempo potrai per avere il tuo spazio all’interno del web. Noi ti abbiamo fornito le prime indicazioni e per ulteriori approfondimenti ti consigliamo sos-wp.it , un ottima risorsa per capire come creare un blog in autonomia.

Che te ne pare dei Consigli di Dario? Raccontaci la tua storia (di successo) nei commenti!

Ti è piaciuto il mio articolo?

Ricevi tutte le novità dell'etrusco direttamente nella tua casella di posta

Non preoccuparti, non faccio spam!

è Solution Architect e Full Stack Developer specializzato nell’analisi, progettazione e realizzazione di sistemi complessi in ambito Transportation. Dal 2007 è anche blogger con il nickname "etrusco" che ha associato alla sua brand identity; cura personalmente i contenuti di molti altri blog, website e forum. Ha inoltre realizzato molte webapp e siti di ecommerce. La passione per internet, per i nuovi media e per la tecnologia in generale gli permettono di stare sempre al passo con i nuovi linguaggi e le più innovative metodologie di programmazione. Adora sua moglie, le sue due figlie, la fotografia analogica e questo blog.

Carica più articoli correlati
Carica più per Alessandro De Marchi
Carica più in marketing

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

L’ inbound marketing spiegato a mio zio (imprenditore)

L’ Inbound marketing spiegato a mio zio (imprenditore) Se sei un imprenditore e le m…