Home tech Twitter e Facebook attaccati da Hacker, la guerra mediatica passa sul web.

Twitter e Facebook attaccati da Hacker, la guerra mediatica passa sul web.

4 min di lettura
0
0
45

Come molti di voi avranno notato, nella giornata di ieri i popolari siti di social networking Twitter e Facebook sono stati oggetto di attacchi da parte di Hacker.

Mentre Facebook ha avuto gravi rallentamenti, Twitter è stato off-line per molte ore impedendo l’accesso a tutti gli utenti.

Ma vi siete chiesti il perchè?

Certo sembra strano che “contemporaneamente” gli Hacker decidano di effettuare un attacco DoS (Denial Of Service) ai due popolari siti e soprattutto non si comprende il “perchè”.

In realtà sembrerebbe che l’attacco ai due popolari siti sia stato effettuato con il preciso intento di mettere a tacere UN SOLO UTENTE! Si avete capito bene, uno solo…

La persona in questione sembrerebbe essere un blogger Georgiano molto attivo sul web (Twitter, LiveJournal, Facebook, You Tube) conosciuto con il nick name di Cyxymu, una città Georgiana.

hwupgrade ha pubblicato un interessante articolo in tal senso, riportando le parole di Max Kelly, chief security officer di Facebook:

"È stato un attacco simultaneo sui diversi servizi per tentare di silenziare la voce dell’utente" … "Al momento stiamo investigando per riuscire a scoprire l’origine dell’attacco e speriamo di poter arrivare ai responsabili e seguiranno quindi i provvedimenti per un simile gesto". Il portavoce della società non ha però fornito informazioni circa i possibili responsabili e si è limitato a dire "Vi dovreste chiedere chi beneficia di una simile azione e pensare seriamente alle azioni di questi personaggi che hanno mostrato un chiaro disprezzo nei confronti di internet".

Continua l’articolo

Le ipotesi che al momento vengono portate avanti hanno poche fondamenta, vista la scarsità di informazione che vige sulla questione. La pagina di LiveJournal dell’utente attaccato è ovviamente stata resa inaccessibile per diverso tempo, ma, attraverso una precedente versione presente nella cache di google è possibile recuperare l’ultimo messaggio che l’utente aveva scritto (in lingua russa) in merito agli attacchi che anche il proprio sito web stava ricevendo: "Ora è ovvio che è un attacco speciale contro me e tutti i Georgiani".

Quello di cui si è certi, secondo le affermazioni di Kelly, riguarda l’infrastruttura utilizzata dai responsabili dell’azione: "Le persone che hanno coordinato l’attacco sono sicuramente determinati e usano un sacco di risorse".

Se fosse vero, certo sembrerebbe proprio una storia “da film”. I servizi segreti (o chi per essi) che attaccano la “rete” per mettere a tacere una voce fuori dal coro e indirettamente una nazione intera, la Georgia.

E vai…altro che spygame.

Ti è piaciuto il mio articolo?

Ricevi tutte le novità dell'etrusco direttamente nella tua casella di posta

Non preoccuparti, non faccio spam!

è Solution Architect e Full Stack Developer specializzato nell’analisi, progettazione e realizzazione di sistemi complessi in ambito Transportation. Dal 2007 è anche blogger con il nickname "etrusco" che ha associato alla sua brand identity; cura personalmente i contenuti di molti altri blog, website e forum. Ha inoltre realizzato molte webapp e siti di ecommerce. La passione per internet, per i nuovi media e per la tecnologia in generale gli permettono di stare sempre al passo con i nuovi linguaggi e le più innovative metodologie di programmazione. Adora sua moglie, le sue due figlie, la fotografia analogica e questo blog.

Carica più articoli correlati
Carica più per Alessandro De Marchi
Carica più in tech

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

idee regalo da donna: le migliori occasioni per un natale senza pensieri

Idee regalo da donna: le migliori occasioni per un natale senza pensieri Il Natale si sta …