Home tech Aggiornare wordpress alla versione 2.8 su server Win Aruba con IIS, MySql e permessi di scrittura alla cartella wp-content.

Aggiornare wordpress alla versione 2.8 su server Win Aruba con IIS, MySql e permessi di scrittura alla cartella wp-content.

9 min di lettura
17
0
137
wordpress-logo

Tutti coloro che hanno installato e configurato wordpress cosi come descritto nell’articolo Installare wordpress su server Win Aruba con IIS, MySql e permessi di scrittura alla cartella wp-content, si saranno subito resi conto che l’upgrade automatico di wp dalla versione 2.7.x alla versione 2.8 non funziona.

Questo perchè la nuova installazione (da 2.7 a 2.8) comporta la modifica dei file “core” di wordpress ovvero dei file contenuti nella cartella /wordpress/ del vostro server Aruba che, come ormai saprete, non ha i permessi di scrittura.

E’ quindi necessario aggiornare wordpress manualmente, la qual cosa, a prima impressione, potrebbe sembrare complessa ma in realtà è un’operazione da 5 minuti scarsi (forse qualcosina in più).

Cerchiamo di riepilogare la situazione attuale, cosa ci serve, quali sono le operazioni preliminari e poi cosa dobbiamo fare, iniziamo quindi con la situazione attuale.

1 – Situazione Attuale

Questa guida fa per voi se sul vostro server centrale i file di wordpress sono installati nelle seguenti cartelle:

Struttura della “root”

1

Con la cartella “wp-content” nella cartella “public” che ha  i permessi di scrittura e tutti i file e le cartelle “core” di wordpress nella cartella /wordpress/

file “core”

2

Se avete questa struttura di file e cartelle allora avete seguito la precedente guida con la quale spiegavo che il “nocciolo” di questa configurazione era il file “wp-settings.php”.

Per poter installare wordpress su server Win Aruba è necessario “spostare” tutti i file di template e plugin contenuti nella cartella “wp-content” all’interno dell’unica directory scrivibile del nostro provider ossia la cartella “public”, questo è fattibile solo a patto di aver modificato il file “wp-settings.php” cosi come descritto nell’articolo precedente.

2 – Cosa ci serve

Per aggiornare wordpress all’ultima versione (2.8) ovviamente ci serve wordpress 2.8 (ma và!), per cui è necessario andare al sito http://wordpress.org/download/ , scaricarlo e unzipparlo.

Il contenuto della cartella /wordpress/ sarà il seguente:

3

Come potete subito notare la struttura di file e cartelle è la medesima della precedente versione, nessuno stravolgimento particolare.

Noi però (anche in questo caso) siamo particolarmente interessati al file “wp-settings.php” appena scaricato.

3 – Operazioni Preliminari

Prima di iniziare l’upgrade vero e proprio dobbiamo fare nell’ordine le seguenti oprazioni:

1 – BackUp del DB, per sicurezza…non si sa mai qualcosa vada storto

2 – BackUp delle cartelle di wordpress 2.7.x sul nostro server ossia:

/wordpress/ (e tutte le sotto cartelle)

/public/wp-content/ (e tutte le sotto cartelle)

3 – Preparare il nuovo file “wp-settings.php” prima di fare l’upgrade, per fare questo dovrete semplicemente apportare le stesse modifiche che avete apportato al file wp-settings.php versione 2.7.x al file wp-settings.php versione 2.8, quindi editatelo e modificate:

alla riga 112

if ( !defined('WP_CONTENT_DIR') )
define( 'WP_CONTENT_DIR', ABSPATH . 'wp-content' ); // no trailing slash, full paths only - WP_CONTENT_URL is defined further down

con

if ( !defined('WP_CONTENT_DIR') )
define( 'WP_CONTENT_DIR', 'D:/inetpub/webs/nomedominioxxx/public/wp-content' ); // no trailing slash, full paths only – WP_CONTENT_URL is defined further down

e alla riga 354

if ( !defined('WP_CONTENT_URL') )
define( 'WP_CONTENT_URL', get_option('siteurl') . '/wp-content'); // full url - WP_CONTENT_DIR is defined further up

con:

if ( !defined('WP_CONTENT_URL') )
define( 'WP_CONTENT_URL', preg_replace('/wordpress/', 'public', get_option('siteurl')) . '/wp-content'); // full url - WP_CONTENT_DIR is defined further up

IMPORTANTE : ricordate di cambiare nomedominioxxx con il vostro nome dominio.

Appena fatto questo siamo pronti per iniziare l’upgrade.

4 – Upgrade

Per fare l’aggiornamento è necessario copiare il contenuto della cartella wordpress in locale (2.8) nella cartella wordpress (2.7.x) su server, nulla dobbiamo fare nella cartella “upload/wp-content”, come si vede per fare l’aggiornamento è sufficiente aggiornare i file “core” di wordpress senza toccare i file relativi a plugin e template.

Seguiamo quindi questi semplici 3 passi:

1 – Rinominare la cartella su server “wordpress/wp-admin” in “wordpress/_wp-admin” (per una ulteriore sicurezza) e poi copiare la cartella “wordpress/wp-admin” 2.8 appena scaricata, alla fine avremo :

4

2 – Rinominare la cartella su server “wordpress/wp-includes” in “wordpress/_wp-includes” (per una ulteriore sicurezza) e poi copiare la cartella “wordpress/wp-includes” 2.8 appena scaricata, alla fine avremo :

5

3 – Copiare tutti i file (compreso il file wp-settings.php modificato) contenuti in “wordpress” (2.8) su server nella medesima cartella, alla fine avremo :

6

IMPORTANTISSIMO: Non toccate il file wp-config.php della precedente versione (2.7.x)… lasciatelo dov’è!!!!! Questo è il file contenente i settaggi di wordpress (data base, lingua, etc..) per cui verrà nuovamente generato in fase di upgrade.

5 – Configurazione

A questo punto apriamo il nostro browser e digitiamo l’url del pannello amministrativo di wordpress:

http://www.tuodominio.it/wordpress/wp-admin/

Dovrebbe apparire una schermata del tipo:

7

Clicchiamo su “Upgrade WordPress DataBase” ed attendiamo qualche secondo finchè non apparirà:

8

Fatto! Ora non ci resta che cliccare su “Continua”, accedere al pannello amministrativo e fare qualche test di funzionalità su Template e plugin installati.

Io non ho avuto grossi problemi…solo alcuni plugin che non erano compatibili ma prontamente aggiornati in automatico.

Una volta verificato che tutto è ok potrete cancellare le cartelle di backup su server:

wordpress/_wp-admin

wordpress/_wp-includes

vi consiglio vivamente di non cancellarle finchè non avrete testato il tutto e verificato che tutto funziona alla perfezione.

Buon Upgrade.

Ti è piaciuto il mio articolo?

Ricevi tutte le novità dell'etrusco direttamente nella tua casella di posta

Non preoccuparti, non faccio spam!

è Solution Architect e Full Stack Developer specializzato nell’analisi, progettazione e realizzazione di sistemi complessi in ambito Transportation. Dal 2007 è anche blogger con il nickname "etrusco" che ha associato alla sua brand identity; cura personalmente i contenuti di molti altri blog, website e forum. Ha inoltre realizzato molte webapp e siti di ecommerce. La passione per internet, per i nuovi media e per la tecnologia in generale gli permettono di stare sempre al passo con i nuovi linguaggi e le più innovative metodologie di programmazione. Adora sua moglie, le sue due figlie, la fotografia analogica e questo blog.

Carica più articoli correlati
Carica più per Alessandro De Marchi
Carica più in tech

17 Commenti

  1. adolfo.trinca

    2 luglio 2009 a 09:29

    Prezioso come sempre. Linko l’articolo sul mio blog. Scrivendo che se volete passare da 2.7 a 2.8 e siete su Aruba devono venire a leggere sui ^_^

  2. Etrusco

    2 luglio 2009 a 09:38

    Grande Adò….ciao!!!!

  3. Cate

    2 luglio 2009 a 09:52

    Sempre preziosissimo con questi tutorial. Nei prossimi giorni proverò a seguirti passo passo per aggiornare la versione (anche se prima o poi mi deciderò a passare a linux).
    Una domanda però: hai qualche suggerimento su come modificare i permalink?
    Sul server win di aruba non riesco a visualizzare e quindi editare il file .htaccess. Cosa mi consigli?

    Grazie 1000

  4. […] qua, scrivo questo articolo per segnare l’interessantissimo ed utilissimo post di Etrusco nel quale spiega come aggiornare il vostro WordPress alla versione 2.8 se siete su Aruba su […]

  5. etrusco

    3 luglio 2009 a 13:32

    Su server win (Aruba non c’entra nulla) è possibile modificare “parzialmente” la struttura dei permalink…ossia puoi generare una struttura del tipo:

    http://tuosito.it/wp/index.php/%5Bcategorie%5D/%5Btitolo%5D

    ma NON puoi generare strutture del tipo:
    http://tuosito.it/wp/%5Bcategorie%5D/%5Btitolo%5D

    Questo perchè il file .htaccess è editabile e configurabile solo su server Linux/Unix con Apache.

    E’ un problema di URL REWRITE che con Win è fattibile SOLO applicativamente e non in modo “nativo” al SO-Web Server

    Alcuni link interessanti:
    http://www.giorgiotave.it/wikigt/os/Usare_i_Permalink_per_aggirare_il_problema_del_Mod_Rewrite_su_server_Windows

    http://codex.wordpress.org/Using_Permalinks

    Ciao Ciao
    PS
    Io ho il mio photoblog (www.etruscosphoto.it) su Linux e….tutta un’altra storia! Ma ormai non posso “switchare” su Linux anche con questo blog…sarebbe un bagno di sangue 🙂

  6. Cate

    3 luglio 2009 a 14:35

    Grazie, sei un mito!
    Solo una curiosità: poiché pensavo di passare a Linux, perché dici che non puoi passarci anche con il tuo blog altrimenti sarebbe un bagno di sangue?
    Grazie ed alla prossima 😉

  7. etrusco

    3 luglio 2009 a 20:02

    Perchè ho anche tutta una serie di applicazioni fatte in asp che…non posso migrare su linux! O meglio … sarebbe complicato farlo, come ad esempio:

    http://www.pensando.it/dblog/classifica_flickr.asp

    Per cui mi rimane difficile “switchare” su linux…se però tu hai un blog “giovane” senza ulteriori applicazioni allora…puoi migrare tranquillòamente senza particolari problemi, anzi….vedrai che sarà abbastanza semplice.

    Ciao

  8. adolfo.trinca

    22 luglio 2009 a 11:23

    hai fatto allo stesso modo anche l’aggiornamento alla 2.8.2?

  9. etrusco

    22 luglio 2009 a 19:47

    ancora no…però ho controllato e farò esattamente come per la 2.8.0

    Certo che hanno “untantino” rotto con tutte queste release a distanza di pochi gg

  10. adolfo.trinca

    30 luglio 2009 a 10:28

    Ho appena aggionato con le stesse modalità la versione di Wp da 2.8.0 a 2.8.2 solo ti prego, dall’articolo cambia le righe:

    if ( !defined(‘WP_CONTENT_DIR’) )
    define( ‘WP_CONTENT_DIR’, ‘D:/inetpub/webs/nomedominioxxx/public/wp-content’ ); // no trailing slash, full paths only – WP_CONTENT_URL is defined further down

    con:

    if ( !defined(‘WP_CONTENT_DIR’) )
    define( ‘WP_CONTENT_DIR’, ‘D:/inetpub/webs/nomedominioxxx/public/wp-content’ ); // no trailing slash, full paths only – WP_CONTENT_URL is defined further down

    cambia l’apice ’ in ‘ ^__^
    Altrimenti ogni volta che faccio copia ed incolla mi dà errore gh gh gh

  11. adolfo.trinca

    30 luglio 2009 a 10:30

    Sono passato dalla 2.8.0 alla 2.8.2 senza problemi. Ho seguito le istruzioni ed è andato tutto ok.
    L’unica cosa che ti chiedo è di modificare le istruzioni sostituendo l’apicetto ’ con quello singolo normale ‘
    Altrimenti ogni volta che faccio copia ed incolla mi dà errore ^__^
    Parlo della codice da sostituire a riga 112
    GRANDE!

  12. etrusco

    30 luglio 2009 a 16:55

    Fatto 🙂

    Ciao

  13. adolfo.trinca

    4 agosto 2009 a 11:10

    Visto, ne ho giovato aggiornando il mio blog dalla 2.8.2 alla 2.8.3
    Tutto ha funzionato benissimo.
    Ma hanno scassato la minchia co sti continui aggiornamenti ^_^

  14. adolfo.trinca

    9 settembre 2009 a 12:27

    Anche il passaggio dalla 2.8.3 alla 2.8.4 è andato a buon fine seguendo le istruzioni che hai riportato sopra.
    ciaoooo

  15. etrusco

    10 settembre 2009 a 13:30

    eccellente ado!!!!

  16. adolfo.trinca

    6 ottobre 2009 a 14:14

    Importante novità, da oggi sull’hosting di Aruba si possono impostare i permessi anche sulle cartelle. Ho scritto come sul mio blog.
    http://www.adolfo.trinca.name/wordpress/index.php/2009/10/06/aruba-hosting-windows-con-permessi-sulle-cartelle/
    Oggi stesso ho fatto l’installazione del blog ad un mio amico come se fossi su linux…era ora!!!

  17. Etrusco

    7 ottobre 2009 a 20:43

    Domani lo provo anche io….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

L’ inbound marketing spiegato a mio zio (imprenditore)

L’ Inbound marketing spiegato a mio zio (imprenditore) Se sei un imprenditore e le m…