stampa questo articolo
Oggi era stato “pianificato”, non so da chi o da cosa, un terremoto spaventoso a Roma.

Io, come sempre,  ho passato più di 30 minuti bloccato nel traffico sul raccordo… per me il terremoto c’è ogni giorno.

Certo, oggi speravo che andasse meglio, avevo sentito dire che il 18% dei romani si era preso un permesso in ufficio per “fuggire dalla catastrofe”.

Sono ormai sempre più convinto che se un popolo crede a previsione di terremoti, scie chimiche, previsioni Maya sulla fine del mondo, tarocchi, amuleti, oroscopi e via discorrendo… significa che oltre ad avere una cultura scientifica vicina allo zero, sta proprio messo male per il futuro suo e dei suoi figli.

Riflettiamo su questa ed altre minchiate pazzesce e prima di scrivere o dire scemenze cerchiamo di documentarci e/o studiare.

Potrebbe interessarti anche ...

1 commento

  1. Evvabbè…allora vuoi proprio togliere il lavoro ai giornalisti te?! Ed il piacere di credere in una bischerata?! Insomma, un po’ di comprensione!
    Ci fosse solo il terremoto fasullo a cui stiamo credendo… 😛

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here