stampa questo articolo

Volevo condividere con voi una piccola gioia che il caso mi ha fatto assaporare qualche giorno fa… Ovviamente il merito è di un rullino.
Giorni fa, cercando di fare ordine tra alcune scartoffie, mia moglie ha ritrovato una fotocamera “usa e getta” di quelle kodak subacque che vendono nei supermercati.

Non ricordavo minimamente chi o cosa l’avesse nascosta proprio li e perché non era mai stata portata a sviluppare….

Inizia subito la gioia mista a curiosità!

“Quando ho fatto quelle foto?”

“Dove ho fatto quelle foto?”

“Riuscirò ancora a tirarci fuori qualche scatto o il tempo ne avrà per sempre seppellito le immagini?”

Corro dal fotografo giovedì e ci lascio l’oggetto misterioso insieme ad un’altro rullino fresco (kodak portra 160 VC).
Tutto sarà pronto per venerdì mattina, ma il mio interesse è per quella macchinetta subacquea…
Venerdì non posso andare, corro il sabato ma il fotografo è chiuso! “Azzzz… Dovrò aspettare tutto il weekend…” penso.
Il lunedi seguente vado finalmente a prendere le foto e…. Magia!

Era un rullino del mio viaggio di nozze alle Maldive, colpevolmente dimenticato in valigia e poi rimasto li per circa 3 anni!!! Si perchè si parla di Agosto 2008
Le foto son venute tutte, bellissime anche se non eccelse da un punto di vista estetico, ma cosa vuoi pretendere da una usa e getta dimenticata in valigia per tre anni? Già è tanto che siano venute … Sorriso

Inutile dire come mia moglie si sia quasi commossa nel vedere quelle foto… Maldive, matrimonio, vacanza, qualche chilo in meno, abbronzatura…. sig, sig!

Questo qualche scatto scannerizzato alla meglio:

img199img200

img198img203img205img206img214img216img221img222

Magie dell’analogico, poesia, romanticismo e passione racchiuse in un rullino.

Sigh, sigh….

Potrebbe interessarti anche ...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here