stampa questo articolo

Grazie alla collaborazione con ars-imago è stata fatta la traduzione di darkroom locator anche in lingua tedesca, nell’ottica di contare le camere oscure private (e non) della Germania, paese da sempre affine alla fotografia tradizionale.

Sempre grazie alla ars-imago, alla traduzione seguirà un lancio massivo dell’app sui principali canali fotografici tedeschi (forum, website, portali fotografici…), per cercare di aiutare anche i fotografi e gli appassionati di camera oscura di questa nazione ad incontrarsi.

I prossimi passi prevedono la traduzione in francese e spagnolo grazie al volenteroso ed appassionato apporto degli utenti del forum analogica.it

Tutto questo perché siamo sempre più convinti che il vero futuro della fotografia stia anche nella riscoperta del suo passato.

the darkroom locator team


Potrebbe interessarti anche ...

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here