stampa questo articolo
Ho implementato l’ url rewriting su pensando.it partendo dalle indicazioni base fornite da Marlenek e dall’ottimo tutorial di Simone Rodriguez proprio sull’url rewriting.

L’idea è semplice, indicizzare meglio i nostri articoli sui motori di ricerca e quindi cambiare link del tipo:

http://www.pensando.it/dblog/articolo.asp?articolo=39

in link di questo tipo:

http://www.pensando.it/public/post/harry-potter-7-in-italia-il-5-gennaio-2008-39.asp

Per far ciò è bastato “mascherare” gli indirizzi del primo tipo, che continuano a funzionare ed essere attivi sul blog, in indirizzi del secondo tipo con una tecnica chiamata appunto di url-rewriting.

L’esempio di Marlenek e il tutorial di Rodriguez forniscono indicazioni sufficienti per implementare la tecnica sul proprio blog, tuttavia sono molto “tecnici” per cui è necessaria una buona conoscenza di base della programmazione server-side e dell’asp.

I principali passi da seguire sono:

A) Modificare le pagine atte a creare l’articolo nella cartella admin ovvero articoli_aggiungi.asp, articoli_cancella.asp e articoli_modifica.asp
B) Creare la pagina specchio che implementa l’url_rewriting ovvero la pagina inc_pagina.asp
C) Creare la directory post nella cartella con permessi di scrittura /public/
D) Modificare tutte le pagine del blog che fanno riferimento alla pagina “articoli.asp”
E) Modificare tutte in inc_pagina tutti i link aggiungendo il prefisso /dblog/
F) Modificare le pagine feedrss.asp, feedatom.asp e dblogsitemap.asp ovvero tutte quelle pagine che consento a spider, motori di ricerca e siti di indicizzazione rss (feedburner) di accedere agli articoli del proprio blog.

Un backUp prima di fare qualsiasi cosa non è necessario ma indispensabile.

Potrebbe interessarti anche ...

4 Commenti

  1. Ciao grande mago,
    ad oggi esiste solo il tutorial di simone rodriguez… mi piacerebbe fare un plugin per condividerlo con tutta la community ma, credimi, non è semplicissimo (come scritto anche nel tutorial), cmq ci sto lavorando!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here