stampa questo articolo
Ho appreso con molta tristezza dal blog dell’amico Mago che la notte tra il 4 ed il 5 Gennaio è morto Mario Magnotta, il re degli scherzi telefonici, questa la motivazione (fonte abbruzzo24ore)

 

E morto Mario Magnotta, l’aquilano reso famoso in tutta Italia dagli scherzi telefonici di cui fu vittima nel 1986 ad opera di ex-alunni dell’Istituto nel quale lavorava come bidello.
E’ morto nella notte tra il 4 e 5 gennaio all’ospedale San Salvatore de L’Aquila dove era ricoverato a causa di una embolia polmonare. Aveva 66 anni, si stava godendo la meritata pensione,dopo una vita di lavoro.
Ci piacerebbe dire aquesto punto che no, è tutto uno scherzo, che non è vero niente. Mario ci mancherà non solo per la sua simpatia, ma anche e soprattuto perchè era una persona buona, semplice ed onesta. I funerali si svolgeranno mercoledi’ 7 gennaio alle ore 16 presso la chiesa di San Pio X al Torrione quartiere nel quale risiedeva Mario Magnotta.

Chi non ha ascoltato almeno una volta il famosissimo scherzo sulla “lavatrice”? Chi non ricorda la famosissima frase “guarda che mi iscrivo a li terruristi eh? …. Lassateme perde …

Ci mancherai Mario

Potrebbe interessarti anche ...

1 commento

  1. nel leggere della scomparsa del magnotta un velo di tristezza avvolge la mia mente.E’strano sentire la mancanza di chi non si conosce!ma quando una persona umile ed onesta ci lascia..mi colpisce sempre!Addio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here