stampa questo articolo
Dal 9 al 12 Aprile a Viterbo si svolgerà la sesta edizione di Medioera festival di cultura digitale“.

Il programma è molto interessante così come gli speaker di assoluta qualità, tra i quali mi piacerebbe citare Salvatore Russo, Alessio Jacona, Rudy Bandiera e Marco Giusti, ma ce ne sono moltissimi altri e tutti di grande livello.

Altra idea interessante sarà la startUp night, che giovedì 9 Aprile inizierà alle ore 21

startupnight_292px

Evento realizzato in collaborazione con la piattaforma europea Watify – Sfide, opportunità e difficoltà nel fare impresa nel settore Digitale. Da non perdere, io (molto probabilmente) ci sarò.

Cos’è Medioera?

Medioera è un festival di cultura digitale ed innovazione, nasce nel 2010 a Viterbo ed ha come fine quello di creare momenti di discussione ed approfondimento sulle tecnologie che sono ormai parte del nostro vivere quotidiano.
Il termine Medioera viene dalla sincresi tra Medioevo e Nuova era. L’etimologia è ovviamente legata alle origini del luogo, Viterbo antica città medievale e al concept del festival ovvero l’era digitale e le tecnologie annesse.
Come è organizzato?
Ogni edizione ha una data e una location, un suo programma ufficiale e un’agenda di appuntamenti specificati per fasce orarie e titoli di intervento tenuti dagli ospiti.

Di cosa parla Medioera?

Di tecnologie, di nuovi media digitali, di social network, di nuovi saperi e saper fare legati all’era digitale e alle dinamiche globali e locali. Di noi e delle nostre pratiche sociali.


Quali sono i suoi obiettivi?

  • Fornire gli strumenti necessari al pubblico per cogliere al meglio le opportunità offerte dalla Rete e dalla cosiddetta “rivoluzione digitale
  • Creare cultura, curiosità, critica, confronto, scambi tra competenze ed esperienze differenti
  • Disegnare gli scenari venturi nella loro dimensione g-local, dove le micro esigenze locali si legano alle macro mutazioni globali in un processo di cooperazione e sharing
  • Sensibilizzare i “pubblici connessi” ad un modo nuovo di comunicare e interagire, in maniera reticolare, pluridirezionale e autonoma
  • Promuovere, valorizzare e attivare il patrimonio culturale e territoriale della Tuscia, sito attivo di una manifestazione che sia riconoscibile anche a livello nazionale

Chi fa Medioera?

Medioera lo fa chi partecipa attivamente al Festival, medioera lo fa chi sta sul palco e si racconta alla platea, medioera lo fa chi sta dietro le quinte, chi ne parla, chi lo alimenta e lo progetta con dedizione, medioera lo facciamo noi ma lo fate anche voi che in questo momento, leggendo questa pagina avete dato voce ad un’ idea che grida Cultura e Innovazione.

E tu? Seguirai il festival di cultura digitale?

Potrebbe interessarti anche ...

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here