stampa questo articolo
Per il quarto anno consecutivo, nella mia città natale Viterbo, verrà organizzato Medioera , il festival di cultura digitale.

Quest’anno però si gioca di anticipo e non si aspetterà Luglio e la fine di Caffeina Cultura

Riporto più dettagli dal sito ufficiale della manifestazione http://www.medioera.it

Medioera guarda avanti e gioca d’anticipo. Facile per un’iniziativa che in quattro anni ha saputo parlare da Viterbo di nuove tecnologie e le loro possibilità anche nel settore del turismo.
Stavolta non si aspetta l’estate. La nuova edizione è in programma dal 30 aprile al 4 maggio. Non più in piazza, ma alla sala Regia di palazzo dei Priori, con un’appendice anche nei giardini sottostanti.

Ma cosa è di preciso medioera?

Medioera vuole essere il momento d’incontro ed approfondimento sulle tematiche legate all’uso delle nuove tecnologie nei più diversi ambiti della vita.
Una riflessione da compiere con lo sguardo obliquo e crossmediale di chi è abituato a leggere la rete per quello che è: una struttura non gerarchica di nodi attraverso cui navigare alla ricerca di opportunità nuove, di stili contaminanti, di idee che non hanno timore di pensare in grande anche quando parlano a pochi o pochissimi.

E quali obiettivi si pone medioera?

  • essere momento d’incontro e approfondimento su tematiche legate all’uso delle nuove tecnologie nei più diversi ambiti della vita
  • fornire al pubblico gli strumenti necessari per cogliere al meglio le opportunità offerte dalla Rete e dalla cosiddetta “rivoluzione digitale
  • disegnare gli scenari prossimi venturi nella loro dimensione necessariamente g-local, dove le micro esigenze locali si legano alle macro mutazioni globali in un processo di interazione  cooperativa sconosciuto fino a pochi anni fa. Una riflessione da compiere con lo sguardo obliquo e crossmediale di chi è abituato a leggere la rete come una struttura non gerarchica di nodi attraverso cui navigare alla ricerca di opportunità nuove, di stili contaminanti, di idee che non hanno timore di pensare in grande anche quando parlano a pochi
  • raggiungere le persone interessate ai temi trattati dal Festival e coinvolgerli nelle iniziative organizzate costantemente dall’organizzazione nel corso di tutto l’anno

Aspettiamo quindi il programma dettagliato per l’anno 2013.

Potrebbe interessarti anche ...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here