stampa questo articolo
Finalmente Google ha generato i sitelink per Pensando.it!

Dopo molti anni (per la precisione 4 anni, 2 mesi e 16 giorni) di post, articoli, tutorial, guide e cazzeggio vario … finalmente sono riuscito ad ottenere “sti benedetti” sitelink.

Ma cosa sono i sitelink?

Semplice, basta digitare la parola “pensando.it” in google ed apparirà questo:

Cattura

I Google Sitelinks, questo il loro nome ufficiale stando al Webmaster Help Center di Google, sono dei link aggiuntivi che vengono mostrati sotto alcuni siti nei risultati delle ricerche. Un esempio è riportato nell’immagine precedente.
Lo scopo primario di questi link, comunica Google, è quello di favorire l’accesso al sito da parte dell’utente fornendogli una navigazione agevolata e, in alcuni casi, consigliata. In effetti la loro funzionalità è duplice. Innanzitutto rappresentano una scorciatoia per individuare determinate aree del sito normalmente più rilevanti. In secondo luogo, forniscono un’idea sul sito prima ancora che l’utente navighi all’interno delle pagine, rappresentando una ricerca potenziata rispetto ai risultati restituiti normalmente.

La cosa per me importante è che non tutti i blog hanno dei sitelink…significa che il blog sta acquisendo sempre più una fisionomia chiara e definita per google.

Devo dire che molto ha influito il forum “analogica.it” che sta riscuotendo un successo decisamente inaspettato e che, a mio avviso, ha influenzato positivamente anche il blog.

Dimenticavo, anche per analogica.it, dopo solo un anno di vita, sono stati generati i google sitelink: http://www.analogica.it/viewtopic.php?f=6&t=1038

Potrebbe interessarti anche ...

2 Commenti

  1. Ciao,
    avrei una domanda. Per il mio sito google ha generato dei sitelink che mirano alle pagine tag.
    Secondo te è possible modificare il nome su wordpress di questi tag senza avere problemi con google?

  2. Ciao,
    guarda non saprei….togliendo il tag il link generato da google produrrebbe una dead link… a quel punto non saprei come “reagirebbe” google…puoi provare, però proprio non ho idea di cosa poi farebbe google con i sitelink

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here